IVREAOTTICA

Consigli utili per preservare la vista

Molti problemi dell'occhio e della visione sono il risultato di uno “stress visivo” prolungato. Meglio allora agire di anticipo e mettere in pratica alcune semplici regole di igiene visiva.

Sono consigli di carattere generale che valgono per tutti ed, in particolare,  soprattutto per chi ha già problemi agli occhi. Ecco allora che cosa fare.


Mentre si lavora al computer, si legge o si studia, ad intervalli regolari, sollevare lo sguardo e osservare un punto distante, distendendo, contemporaneamente, la schiena. È bene, ogni tanto, alternare alla visione ravvicinata, quella a distanza.

Ciò restituisce elasticità a quei muscoli oculari (muscolo ciliare) impegnati nella messa a fuoco per vicino. Adottate questo semplice consiglio, soprattutto, se svolgete compiti che impegnano per ore l'apparato visivo ad una distanza ravvicinata.


Chi lavora al computer è bene che usi sistematicamente lacrime artificiali. Succede infatti che , prestando attenzione verso le schermate che appaiono, il soggetto ammichi (sbatta le palpebre) molto meno frequentemente del solito, lubrificando in maniera NON corretta l'occhio.


È bene quando ci si applica al videoterminale, che il clima della stanza non sia troppo secco, battere frequentemente le palpebre e soprattutto usare lacrime artificiali, meglio in monodose. La luce soffusa che illumina la stanza non deve mai riflettersi sullo schermo del videoterminale.

Il monitor va posizionato di fronte e verticalmente ad una distanza di lavoro di 50-70 cm. La posizione superiore dello schermo deve essere circa un pò inferiore all'altezza degli occhi dell'operatore al fine di evitare contratture dei muscoli del collo.

Davanti o dietro il monitor non devono esserci finestre nè altre fonti di luce artificiale affinchè causino fastidiosi riflessi.

Un eccessivo affaticamento visivo quando si lavora al computer, in chi porta gli occhiali, può essere talvolta la spia che le lenti non sono più corrette con la ottimale gradazione adeguata. E' vivamente indicato , per chi  passa molte ore al videoterminale, indossare occhiali dedicati per computer che filtrano sia gli UV sia la luce blu-viola.


Mantenere un'illuminazione sul piano di lavoro tre volte maggiore rispetto al resto della stanza.Per esempio, se illumino il piano di lavoro con una lampada da 60watt, nell'ambiente avrò cura di tenere accesa una fonte luminosa da 200watt.

Evitate, però, di tenere solo una lampada posizionata sulla scrivania e il resto dell'ambiente buio, perchè anche questo rappresenta uno stress ulteriore per gli occhi.

La vista è un bene prezioso

Vedere male vuol dire apprezzare la vita a metà.


Ivreaottica sas di F.Messina & C.      Via Torino, 120      Ivrea (TO)      tel.0125-644643      ivreaottica@ivreaottica.it

Tenere una distanza di circa 40 centimetri dal testo quando si legge. Quando si scrive, inoltre reggere la penna a circa due centimetri dalla punta, in modo da vederla senza dover muovere di lato la testa o il corpo.

Alla scrivania sedersi con la schiena ben dritta e le spalle indietro. In questa posizione anche la testa mantiene una corretta posizione e di conseguenza gli occhi compiono movimenti coordinati dello sguardo senza affaticare i muscoli oculari.

Quando si guarda la televisione, sedersi a una distanza pari a sette volte l'ampiezza dello schermo.


Proteggere sempre gli occhi dal sole. È assolutamente consigliabile indossare lenti filtranti che assorbano i raggi ultravioletti (UVA e UVB), la componente viola-blu della luce visibile e riducano l'intensità della luminosità. Per un acquisto oculato accertarsi che l'occhiale da sole porti il marchio CE e la dicitura 100% UV.

E' importante seguire un'alimentazione completa che comprenda quotidianamente almeno cinque porzioni tra frutta e verdure ( specie quelle ricche in carotenoidi come cavoli, broccoli, spinaci, peperoni, pomodori, carote), in modo da nutrire adeguatamente le strutture oculari con vitamnie e sali minerali. La nostra dieta mediterranea ed un corretto stile di vita (movimento, alimentazione, no alcool,no fumo) sono presupposti ideali per mantenere al meglio i nostri preziosi occhi.